Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Emanuele Tonini, quando il fantasy diventa striscia umoristica

fullcomics2010-15[07/03/2010] » Fullcomics 2010 - Giorno 3 - Ore 11.30

Ospite della redazione sul campo di FdA, è questa volta Emanuele Tonini, autore esordiente di strisce umoristiche.

Ha iniziato pubblicando i suoi lavori sul web, attraverso uno spazio messo a disposizione da Shockdome. Il blog ha avuto un numero di accessi molto elevato ed è stato notato da un editore: “Tagete”, che ha deciso di trasformare le strisce in volumi, attraverso delle raccolte.

Si tratta di una parodia del mondo fantasy, dal titolo “Deficients & Dragons”, che fino a oggi ha avuto 4 uscite, più una storia lunga in due volumi, benché costruita secondo le modalità e i tempi comici della streep. Le storie compaiono in bianco e nero sul web, e sono ripubblicate a colori, con un finale a sorpresa solo per quei lettori che acquisteranno la versione cartacea.

Si configura invece come spin-off della serie, “Bad Tales”, che ripropone le vicende di “Deficients & Dragons”, trattate dal punto di vista dei cattivi della storia.

“Deficients & Dreagons”, inoltre, è diventato un gioco di ruolo, uscito nella scorsa edizione di Lucca Comics & Games e sta già riscuotendo un discreto successo.

Abbiamo chiesto a Emanuele, che si è cimentato tanto nel fumetto quanto nelle strisce, se ha una preferenza tra un genere e l’altro.

- Per necessità di tempo, considero molto più adatte a me le streep, questo mi dà inoltre l’idea di trovarmi già il lavoro finito dinanzi agli occhi. Tuttavia, anche le storie più lunghe, pensate in apparenza per 24 tavole, sono progettate per essere delle strisce comiche, che ricomposte daranno vita a un’intera vicenda. Tra l’altro, trovo che la striscia sia un mezzo di comicità molto più potente, poiché in essa la battuta è rapida, fulminante, avviene in tempi brevi e mantiene alta l’attenzione del lettore anche sulle pagine successive, in cui le battute si susseguono. Una storia lunga, invece, ha difficoltà a mantenere degli standard di comicità elevati, per tutta la sua durata e può risultare, a lungo andare, meno divertente. In ogni caso, non mi dispiacerebbe affatto cimentarmi su qualcosa di più lungo. -

Infine abbiamo chiesto a Emanuele Tonini cos’è per lui disegnare: - Per me è un gioco – ci ha risposto – quando creo una striscia mi devo divertire io stesso, è una sorta di antidepressivo naturale, che smuove le endorfine. Fare fumetto, per me, è terapeutico! -

Magazine

Intervista a Paolo di Orazio, il pioniere dell’horror estremo in Italia

12-05-2017 Hits:546 Autori e Anteprime Redazione

di Giorgio Borroni Da ragazzi li nascondevamo sotto il letto dai rastrellamenti, guardavamo con un occhio le loro pagine e con l’altro la porta della camera: questo per percepire ogni minimo movimento ed evitare di essere colti in flagrante mentre li sfogliavamo. No, non erano i banali giornalini porno, erano opere che...

Leggi tutto

Intervista con Brian Smuin

03-05-2017 Hits:578 Autori e Anteprime Redazione

  The Brian Smuin’s Interview. A cura di Giorgio Borroni.   A volte internet non è solo battaglie sui social, haters o groupie.  A volte internet ti offre la possibilità di allargare i propri orizzonti conoscendo artisti che provengono dall’altro capo del mondo, hanno lavorato per colossi dell’editoria o dell’intrattenimento, ma non vengono...

Leggi tutto

Terror INC: tra action e gore

02-05-2017 Hits:585 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. “Vivo per guerreggiare, ce l’ho nel sangue e se è quel che voglio io me lo prendo \ gli uomini che ho massacrato, i bambini schiavizzati e tutte le donne di cui ho abusato [...] Mangio le cervella dal teschio dei miei nemici \ e con orgoglio...

Leggi tutto

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:872 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:10462 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto

Una storia del panopticon – Un capolavoro mancato

10-04-2017 Hits:927 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. L’ospedale psichiatrico di Panopticon Bentham è un edificio antico, lugubre e austero. Un luogo perfetto per racchiudere la sofferenza dei suoi degenti, per contenerne la malattia, ma anche per diventare teatro di eventi sanguinosi e indicibili. Nel 1912 il direttore della struttura, il dottor Bonticou, decretò la...

Leggi tutto