Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Allagalla: il fumetto argentino e oltre

fullcomics2010-12[06/03/2010] » Fullcomics 2010 - Giorno 2 - Ore 15.30

Allagalla  è certamente un editore coraggioso e a cui guardiamo con fiducia e speranza. La qualità sembra essere la sua parola d’ordine, al suo stand, presso Fullcomics, abbiamo visto dei volumi confezionati molto bene e con nomi di tutto rispetto: Bernet, Trillo, Breccia, Segura. Abbiamo incontrato Luca Ferrero e Danilo Chiomento che sono rispettivamente il direttore responsabile ed il coordinatore editoriale della casa editrice, e per prima cosa ci hanno spiegato l’origene del nome. ”Allagalla è un nome ispirato ad un fumetto italiano di fantascienza degli anni cinquanta intitolato "Il terrore di Allagalla" che raccontava di uno scienziato pazzo che crea un robot gigante, chiamato Tas, per conquistare il mondo: i suoi piani perversi sono però ostacolati da un' intrepida eroina.”

Tas è diventata anche il nome dell’etichetta che distingue la produzione argentina con cui la casa editrice ha aperto la sua attività editoriali e come abbiamo già evidenziato è caratterizzata da nomi importanti legati alla storia del fumetto argentino e internazionale. Carlos Trillo ed Enrique Breccia sono le firme de “Il Pellegrino delle stelle” pubblicato per la prima volta in edizione completa, che presenta anche l'inedito finale, un capolavoro del fumetto mondiale che si può gustare in un elegante formato che valorizza il segno graffiante e l’eleganza elle  tavole di Enrique Breccia.

Un altro interessante titolo che Allagalla ci invita a esaminare è Caballero Rojo del duo Torres-Navarro, un fumetto “supereroistico" che racconta le gesta del lottatore mascherato noto appunto come Caballero, Rojo nella sua evoluzione generazionale: una maschera che passa da padre a figlio. Un eroe, il "Cavaliere Rosso" che ha  ospitato firme importanti come Solano Lopez nel primo volume e in seguito Eduardo Risso, Quique Alcatena, Horacio Lalia.

Luca e Danilo ci raccontano che in futuro la casa editrice continuerà ad interessarsi al fumetto argentino ma ha anche in programma dell’altro. Infatti in un futuro molto prossimo è prevista l’uscita di un volume americano intitolato Rotten scritto da Mark Rahner e disegnato Dan Dougherty  Un interessante viaggio nel genere horror, ambientato in un ottocento ricco di riferimenti ai tempi moderni, in cui i temi tradizionali del genere "zombie" incrociano quelli del sociale. - In un momento della storia raccontata in Rotten - ci spiega Danilo Chiomento - uno zombie viene preso prigioniero e immobilizzato, il protagonista si porrà quindi un problema di coscienza, ovvero se è lecito togliere la vita ad un essere che può nascondere ancora un briciolo di umanità. -

Un altro titolo che vedrà a breve la luce è “Quattro secondi” di Alejo Valdearena e Feliciano Zecchin due giovani autori già premiati al festival del fumetto di Buenos Aires e caldamente consigliato dallo stesso Trillo.

Ma Allagalla guarda anche agli italiani, ed è pronto a mettere il proprio marchio su qualche interessante autore di fumetti nostrano che abbia in se sostanza e qualità da offrire.

Magazine

Intervista ad Alessio Riolo, organizzatore di Palermo Comicon

21-09-2017 Hits:168 Reportage Redazione

  Di Alessandro Bottero Palermo Comicon è arrivato alla terza edizione, e quest’anno si presenta particolarmente interessante. Prima di immergerci nella kermesse ecco quattro chiacchiere con il direttore/organizzatore/imperatore Alessio Riolo, che insiste & persiste nel promuovere il fumetto nell’antica terra di Trinacria.  Tra un’arancina e una cassata ecco la saggezza delle sue...

Leggi tutto

Analogie kafkiane tra Egon Schiele e Angelo Stano

12-09-2017 Hits:579 Critica d'Autore Redazione

    Le atmosfere gotiche nell’opprimente angoscia di un comune tratto artistico di Roberto Scaglione   Forse non aveva tanto torto Hugo Pratt a definire il fumetto quale “letteratura disegnata”, con un chiaro omaggio autoreferenziale alle proprie indelebili opere ed in particolare alla più rilevante, quel Corto Maltese che lo rese celebre come uno dei...

Leggi tutto

Monolith - il film: Recensione e Analisi

21-08-2017 Hits:1524 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

di Lorenzo Barruscotto (contiene – forse - spoiler) Il nostro Lorenzo Barruscotto, titolare della seguitissima rubrica Osservatorio Tex, recensisce Monolith, il film coprodotto da Sky che vede l'esordio alla produzione cinamtografica di Sergio Bonelli Editore.Il fim, distribuito in 200 sale, dal 12 agosto, giorno della prima, al 20 agosto ha incassato 265.808...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #04

07-08-2017 Hits:1379 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Tanto fu il successo da parte dei MOTU - che ricordiamolo sempre, è l’acronimo di Masters of the Universe -, che addirittura vennero suddivise in  ben 4 schiere di guerrieri. Una votata al bene, le altre tre votate al male: gli eroi di Eternia;...

Leggi tutto

Intervista ad Andrea Manfredini, nuovo Direttore Editoriale di Cagliostro E-Press

01-08-2017 Hits:1716 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Di recente alla Cagliostro E-Press c’è stato un cambio di ruoli nella direzione editoriale e la patata bollente è passata ad Andrea Manfredini, già creatore del super eroe sopra le righe Lo Scarafaggio e al timone della serie fantascientifica "Incrociatore Stellare E. Salgari".Oggi abbiamo il piacere di torchiare...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #03

26-07-2017 Hits:1697 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Il cartone animato di He-Man è composto da due serie di 65 episodi ciascuna (per un totale di 130 episodi e ne era prevista pure una terza serie, che però non fece in tempo mai a vedere la luce in quanto i giocattoli non...

Leggi tutto

Gravetown 10th. Intervista a Paolo Zeccardo

25-07-2017 Hits:1689 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Vi ricordate “Kickboxer”? Già, il film che lanciò Jean Claude Van Damme e che hanno di recente rifatto (male) con più budget e meno idee? Ecco, io quando da piccolo lo vidi al cinema ne rimasi estasiato: un tizio occidentale andava in Tailandia e faceva nero Tong Po, il...

Leggi tutto