Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Editoriale. Collaterali addio?

mmstoricaDi Alessandro Bottero. Una fonte attendibile e riservata, che ritengo affidabile e a cui quindi do massimo credito, mi ha fatto capire come il gruppo Espresso-Repubblica non intenda più produrre collaterali a fumetti dopo la Collezione Storica a colori di Martin Mystere. Almeno questo sarebbe l’orientamento oggi. Magari fra tre mesi le cose cambiano e il carrozzone ripartirà. Ma da quel che so ad oggi la produzione di collaterali a fumetti è sospesa. Non dico “per sempre” perché ormai in editoria si naviga a vista e spesso le decisioni si prendono dall’oggi al domani, alla ricerca di risultati immediati.

Il tutto rientra in un discorso piò ampio. Anticamente, miei piccoli lettori, esisteva un mondo dove i rapporti commerciali e finanziari erano scanditi da ritmi meno frenetici. Un mondo dove era possibile che una testata si assestasse e trovasse il suo pubblico in quattro, sei, otto mesi. A volte anche un anno. Se la Sergio Bonelli o la Star Comics trent’anni fa avessero ragionato con la logica che oggi si applica alle produzioni da edicola Dylan Dog e l’Uomo Ragno sarebbero stati chiudi dopo quattro mesi. Infatti sia Dylan Dog della Bonelli che l’Uomo Ragno della Star Comics impiegarono mesi a trovare una posizione di pareggio e stabilità. E oggi li vediamo ancora nelle edicole. Ma se all’epoca si fosse ragionato secondo la logica impazzita del “i risultati ora e subito!”, dovevano essere cancellati dalla lista delle pubblicazioni.

La fretta. È questo il demone. Tutti hanno fretta. E Internet e i Social hanno alimentato questo demone. Oggi tutti DEVE essere consumato in presa diretta. Il risultato sul gradimento o sulla bocciatura di una produzione (di carta , in radio o anche in TV) viene dato subito. Dopo i primi minuti. Alla fine della prima puntata o del primo numero il destino del prodotto è deciso. E non si cambia idea.

L’edicola è una roulette, dove i giocatori si sono progressivamente autolimitati, riducendosi ad un’unica puntata con una possibilità di vincere e 89 di fare fiasco. O la va o la spacca. E non conta quanto studi, quanto credi di essere un genio del Marketing o di “sapere come va il mercato”.

Tra un focus group pagato migliaia di euro e lo sciamano che getta gli ossicini a terra e poi profetizza successo o insuccesso non c’è differenza. Anzi, almeno lo sciamano è onesto.

Tra esperti di Marketing e Stregoni con il mascherone l’unica differenza è la cravatta.

La fretta ha stabilito che si devono avere risultati subito, perché non c’è più il tempo di aspettare, di aggiustare le cose, di correggere, di spengere. No. Il mondo editoriale è diventato un unico , immenso, spietato Buona la Prima. E se la prima va male niente sarà mai più buono.

Apparentemente quindi la fretta ha colpito anche i collaterali del gruppo Espresso-Repubblica. È vero: la Collezione Storica a Colori di Martin Mystere vendeva poco. Qualche migliaio di copie a numero. MA la condanna (pare temporanea) non è sul prodotto. È sul genere. Il punto non è che la collana chiuda cl numero 20 e che abbia venduto poco. Il punto è che Repubblica abbia detto (se, come credo, abbia detto) “Mo’ basta!”.  Ossia colei che nel 2002 aveva dato vita a un nuovo modo di vendere fumetti, con la collana I Classici di Repubblica, quattordici anni dopo dice “I fumetti non vendono più un cazzo. Basta”.

La fretta… la fine di un ciclo….i bilanci…o la va o la spacca….

Buon Natale, e speriamo che i cinesi si sbaglino quando augurano con malizia "possa tu vivere tempi interessanti "

 

Magazine

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #04

07-08-2017 Hits:431 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Tanto fu il successo da parte dei MOTU - che ricordiamolo sempre, è l’acronimo di Masters of the Universe -, che addirittura vennero suddivise in  ben 4 schiere di guerrieri. Una votata al bene, le altre tre votate al male: gli eroi di Eternia;...

Leggi tutto

Intervista ad Andrea Manfredini, nuovo Direttore Editoriale di Cagliostro E-Press

01-08-2017 Hits:760 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Di recente alla Cagliostro E-Press c’è stato un cambio di ruoli nella direzione editoriale e la patata bollente è passata ad Andrea Manfredini, già creatore del super eroe sopra le righe Lo Scarafaggio e al timone della serie fantascientifica "Incrociatore Stellare E. Salgari".Oggi abbiamo il piacere di torchiare...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #03

26-07-2017 Hits:827 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Il cartone animato di He-Man è composto da due serie di 65 episodi ciascuna (per un totale di 130 episodi e ne era prevista pure una terza serie, che però non fece in tempo mai a vedere la luce in quanto i giocattoli non...

Leggi tutto

Gravetown 10th. Intervista a Paolo Zeccardo

25-07-2017 Hits:864 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Vi ricordate “Kickboxer”? Già, il film che lanciò Jean Claude Van Damme e che hanno di recente rifatto (male) con più budget e meno idee? Ecco, io quando da piccolo lo vidi al cinema ne rimasi estasiato: un tizio occidentale andava in Tailandia e faceva nero Tong Po, il...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #02

11-07-2017 Hits:1205 Off Topic Super User

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) La dirigenza della Filmation era composta da tre persone: la coppia Lou Scheimer e Norm Prescott (adesso entrambi defunti), e il direttore artistico Hal Sutherland. Nel 1981 uscì BLACKSTAR (un cartone di genere fantasy), composto da 13 puntate, che però si rivelò un fiasco...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #01

04-07-2017 Hits:1656 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Se esiste un’icona mondiale, per quanto riguarda la sezione giocattoli e cartoni, che hanno trasformato una semplice moda in un vero a proprio ‘dogma’, He-man and The Masters of the Universe rappresenta, almeno al pari dei Transformers, uno dei pilastri di maggior successo degli...

Leggi tutto

Intervista a Gino Udina

23-06-2017 Hits:2032 Autori e Anteprime Redazione

    Di Giorgio Borroni Dare un’occhiata agli scaffali dei fumetti in edicola negli anni ’90 era davvero un’esperienza. Usciva di tutto e di più: si andava dai cloni dei personaggi bonelliani più in voga, si passava ad antologici che contenevano delle vere perle o nefandezze grafiche e si finiva con albi dal...

Leggi tutto