Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Editoriale » Diamo i numeri

bonelli-editorialeDylan Dog: -36.000 copie in un anno. Orfani: 26.000. Dragonero: 27.000. Saguaro: 16.000. Lukas #01: 35.000.

di Alessandro Bottero

Lo ammetto, non ho resistito. Il titolo all’editoriale è un affettuoso omaggio a tutti quei cari, cari, cari ragazzi là fuori che teneramente continuano a dire che Fumetto d’Autore spara cazzate. Lo so che ci amate talmente tanto da non resistere senza di noi, e quindi volutamente vi ho posto su un piatto d’argento un titolo adattissimo a gag, lazzi, frizzi, e battute per farvi sfogare su facebuch, blogghe, forum e tuitter. E intanto che voi vi divertite la realtà del mercato del fumetto nelle edicole continua a cambiare in modo drastico. Anzi, direi drammatico.

Diamo i numeri? Certo. Diamo i numeri di alcune testate della casa editrice Sergio Bonelli, in attesa di altri numeri di altre case editrici, per capire cosa stia succedendo la fuori.

Signori, la fuori è la catastrofe. E mi dovete spiegare come poteva essere possibile che tutto il mondo dell’editoria di carta registrasse perdite dal 2012 al 2013 pari al 20% del fatturato complessivo, come detto all’ultimo salone del libro, però il fumetto in edicola no. Quello è salvo. Quello vende tantissimo, e soprattutto vende tantissimo quello di cui si tessono le lodi acritiche su Internet.

La realtà è molto diversa. Le vendite delle serie regolari continuano a calare. Magari il fatturato di Panini, Disney, Star, Bonelli si mantiene stabile, ma perché aumentano le testate, aumentano i prezzi, entrano nel conteggio i ricavi dai vari allegati editoriali, ossia tutti elementi ESTRANEI alla vendita diretta dell’albo in edicola. Le vendite degli albi in edicola si vanno contraendo sempre più. Qualche esempio? Eccovelo. Dylan Dog è arrivato a 104.000 copie. Un anno fa era a oltre 140.000. Orfani è arrivato a 26.000 copie. E partiva da quasi 50.000. Dragonero è a 27.000, e anche lui partiva da 50.000. Saguaro, il nostro povero bistrattato Saguaro è arrivato a 16.000. E poi ci si chiede perché lo chiudono… Ma potreste dirmi che sbaglio, che mi invento tutto. Certo. Potreste dirlo. E potreste anche dire che siamo bugiardi, che siamo rosiconi, che siamo prevenuti, che siamo ossessionati. Ma i numeri non sono né rosiconi, né ossessionati. I numeri sono un dato. Un dato che giornalisticamente è corretto dare, perché il lettore abbia il quadro di come è la situazione. Prendiamo Lukas. Prodotto studiato con cura. Confezionato con capacità. Un primo numero che non rivela nulla, ma stuzzica molto la curiosità del lettore. Personaggi volutamente disturbanti. Ciccione cattive col furetto, Zombesse strafighe che poi diventano cannibali. La cospirazione. La corruzione. Una strizzatina d’occhio al politicamente corretto, con un vaghissimo accenno alla lotta di classe. Disegni buoni. Promozione in stile Bonelli, nulla di epocale come con Orfani, ma sempre dignitosa.

Risultato? Lukas 1 ha venduto 35.000 copie, e le stime per il 2 si aggirano attorno alle 30.000.

Che vogliamo fare? Continuare a suonare e ballare come i passeggeri del Titanic o capire che sta succedendo qualcosa e quando arriverà la tempesta allora saranno BEEP per tutti. Anche per negava l’evidenza.

Magazine

Intervista ad Alessio Riolo, organizzatore di Palermo Comicon

21-09-2017 Hits:135 Reportage Redazione

  Di Alessandro Bottero Palermo Comicon è arrivato alla terza edizione, e quest’anno si presenta particolarmente interessante. Prima di immergerci nella kermesse ecco quattro chiacchiere con il direttore/organizzatore/imperatore Alessio Riolo, che insiste & persiste nel promuovere il fumetto nell’antica terra di Trinacria.  Tra un’arancina e una cassata ecco la saggezza delle sue...

Leggi tutto

Analogie kafkiane tra Egon Schiele e Angelo Stano

12-09-2017 Hits:553 Critica d'Autore Redazione

    Le atmosfere gotiche nell’opprimente angoscia di un comune tratto artistico di Roberto Scaglione   Forse non aveva tanto torto Hugo Pratt a definire il fumetto quale “letteratura disegnata”, con un chiaro omaggio autoreferenziale alle proprie indelebili opere ed in particolare alla più rilevante, quel Corto Maltese che lo rese celebre come uno dei...

Leggi tutto

Monolith - il film: Recensione e Analisi

21-08-2017 Hits:1513 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

di Lorenzo Barruscotto (contiene – forse - spoiler) Il nostro Lorenzo Barruscotto, titolare della seguitissima rubrica Osservatorio Tex, recensisce Monolith, il film coprodotto da Sky che vede l'esordio alla produzione cinamtografica di Sergio Bonelli Editore.Il fim, distribuito in 200 sale, dal 12 agosto, giorno della prima, al 20 agosto ha incassato 265.808...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #04

07-08-2017 Hits:1369 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Tanto fu il successo da parte dei MOTU - che ricordiamolo sempre, è l’acronimo di Masters of the Universe -, che addirittura vennero suddivise in  ben 4 schiere di guerrieri. Una votata al bene, le altre tre votate al male: gli eroi di Eternia;...

Leggi tutto

Intervista ad Andrea Manfredini, nuovo Direttore Editoriale di Cagliostro E-Press

01-08-2017 Hits:1700 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Di recente alla Cagliostro E-Press c’è stato un cambio di ruoli nella direzione editoriale e la patata bollente è passata ad Andrea Manfredini, già creatore del super eroe sopra le righe Lo Scarafaggio e al timone della serie fantascientifica "Incrociatore Stellare E. Salgari".Oggi abbiamo il piacere di torchiare...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #03

26-07-2017 Hits:1686 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Il cartone animato di He-Man è composto da due serie di 65 episodi ciascuna (per un totale di 130 episodi e ne era prevista pure una terza serie, che però non fece in tempo mai a vedere la luce in quanto i giocattoli non...

Leggi tutto

Gravetown 10th. Intervista a Paolo Zeccardo

25-07-2017 Hits:1677 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Vi ricordate “Kickboxer”? Già, il film che lanciò Jean Claude Van Damme e che hanno di recente rifatto (male) con più budget e meno idee? Ecco, io quando da piccolo lo vidi al cinema ne rimasi estasiato: un tizio occidentale andava in Tailandia e faceva nero Tong Po, il...

Leggi tutto